Frequently Asked Questions - Bando

FAQs - Bando

Per Iscriversi al Premio Perotto-Zucca: 

  • selezionare la voce a destra nella barra di menu “Area Riservata
  • selezionare “Non possiedi un account?“ (ultima voce della lista sotto la maschera di login)
  • inserire tutte le informazioni richieste necessarie all’iscrizione
  • premere il tasto “Registrati

Al candidato verrà inviata una mail con la conferma dell’avvenuta registrazione; potrà quindi entrare nell’Area Riservata fornendo l’utente e la password inserite in fase di registrazione.

Nell’area riservata si trovano tutte le informazioni su come procedere per la sottomissione del progetto.

Si, sul sito http://www.premioperottozucca.it
La documentazione va bene anche in inglese, tranne il documento di sintesi che va redatto in italiano.
Con 15 cartelle si intende che, supponendo 2.000 battute a pagina A4, il tutto non superi le 30.000 battute. Nel caso vi siano immagini che producano il superamento delle 15 pagine, si considera accettabile che tali immagini comportino il superamento del numero delle pagine non oltre il 20%. In sostanza le cartelle possono arrivare al limite di 18, ma almeno tre di queste devono corrispondere a spazi occupati da figure.
No, il Business Plan (sintetico) e il CV non sono inclusi nelle 15 cartelle, come pure il documento di sintesi e eventuali ulteriori allegati illustrativi.
Si, ma è preferibile che siano sintetici. E’ comunque opportuno fornire un documento di sintesi, come indicato nel bando, perché fondamentale per una prima valutazione
Si, purchè costituiti da persone che non hanno compiuto i 30 anni alla data del 31/12/2012. In questo caso, ove fossero vincitori di un premio, il relativo importo sarà ripartito fra i componenti.

Si, 32 anni non compiuti alla data del 31 Dic 2014

Si intende sostanzialmente una indicazione dei costi con riferimento al dettaglio delle componenti tecnologiche e implementative previste, almeno quelle rilevanti, unitamente a una stima dei ritorni economici. Il tutto collocato nell’asse temporale di realizzazione del progetto e di successiva diffusione. In pratica è la formulazione del “business case”.
E’ possibile partecipare ma se, come sembra, il titolare dei diritti di proprietà è l’Università, è richiesta una liberatoria da parte della stessa che autorizzi espressamente i candidati a partecipare al premio in relazione al progetto suddetto.
Non vi è incompatibilità perché un finanziamento non costituisce di per se un premio, ma solo un riconoscimento di una potenziale validità del progetto. Quindi è possibile partecipare al premio Perotto-Zucca.
Se l’idea è stata premiata in iniziative analoghe, non può partecipare a questo concorso. Il motivo è che si vuol evitare. di includere le opere già premiate per allargare la platea, garantendo quindi visibilità ad un maggior numero di giovani e di opere. Tuttavia il candidato che non abbia avuto riconoscimenti ma abbia partecipato a concorsi similari potrà comunque chiedere di partecipare indicando a quali concorsi ha partecipato e quale è stato l’esito. La Commissione di Valutazione giudicherà in modo insindacabile l’ammissione al presente concorso.